Gli impatti dell’inquinamento atmosferico sugli ecosistemi naturali ed antropici

La lotta all’inquinamento atmosferico è fra gli obiettivi principali delle politiche comunitarie e nazionali e al centro  di numerose  attività di ricerca italiana ed  europea. La valutazione degli impatti dell’inquinamento su ambiente e salute umana per mettere a punto gli strumenti e le misure più efficaci per contrastarne gli effetti negativi sono stati i temi al centro del convegno organizzato all’ENEA il 23 e 24 gennaio 2014 presso la propria sede di Roma “Gli impatti dell’inquinamento atmosferico sugli ecosistemi naturali ed antropici”, patrocinato dal Gruppo di Lavoro SISEF Inquinamento e Foreste. Il convegno ha riunito i principali esperti italiani, provenienti da enti di ricerca quali ENEA, CNR, CRA e Università, che partecipano ai tavoli di negoziazione europea sulle tematiche legate all’inquinamento atmosferico ed alla sua regolamentazione. Il convegno è stato l’occasione per mettere in evidenza le più innovative e aggiornate ricerche italiane realizzate in questi settori.

L’evento è stato organizzato nell’ambito del progetto europeo LIFE FO3REST,  coordinato  da una società francese, ACRI-ST con la partecipazione di ENEA e CNR, che valuta in particolare gli impatti dell’ozono troposferico e dei cambiamenti climatici sulle foreste francesi ed italiane, area geografica nella quale l’ozono supera di gran lunga gli standard attualmente suggeriti per la protezione della vegetazione, anche a causa delle particolari condizioni climatiche e di irradiazione. Il progetto LIFE FO3REST si prefigge di indicare gli standard più adeguati per proteggere le foreste in ambiente mediterraneo.

Nel corso del convegno,  è stato fatto anche  il  punto  sugli effetti dell’inquinamento atmosferico  su tutti gli altri ecosistemi, dalle acque, all’ambiente urbano, ai materiali e ai beni culturali, alla biodiversità, con particolare attenzione per strumenti innovativi di valutazione quali la modellistica integrata. Un focus particolare è stato dedicato agli  effetti degli inquinanti sulla salute dell’uomo. Come risulta dall’ultimo rapporto dell’Agenzia Europea per l’Ambiente (EEA), 2013, gli impatti negativi su ambiente e salute sono ancora presenti in molti Paesi Europei,  nonostante la diffusione di misure per la riduzione dell’inquinamento atmosferico. Per proseguire il percorso di  sostenibilità avviato,  l’Europa dovrà dunque rendere più stringenti le attuali normative.

http://fo3rest.eu/home/home.php

http://www.enea.it/it/enea_informa/events/lifeforest_22-23gen14/ENEARoma

Bollettino 2013 GdL Inquinamento e Foreste

Sommario:

1) Sessione al IX Congresso Nazionale S.I.S.E.F.

2) Workshop tecnico sugli sviluppi dell’analizzatore di scambi gassosi Ciras

3) Organizzazione del convegno nazionale ‘Gli impatti dell’inquinamento atmosferico sugli ecosistemi naturali e antropici’, 23-24 gennaio 2014, Roma

4) Newsletter e iscritti

1) Dal 16 al 19 Settembre 2013, si è tenuto a Bolzano il IX Congresso Nazionale S.I.S.E.F. ‘Multifunzionalità degli ecosistemi forestali montani: sfide e opportunità per la ricerca e lo sviluppo’. I contributi dei GdL Inquinamento e Cambiamento Climatico sono stati raggruppati nella Sessione ‘Foresta, fuoco, disturbi naturali e antropici’, in cui sono state presentate 10 relazioni orali. Il congresso ha riassunto lo stato dell’arte della ricerca italiana nel settore, ha fatto il punto sulle sfide e le opportunità per la ricerca forestale e lo sviluppo del territorio, ed ha messo in contatto scienziati e tecnici. I temi principali sono stati la protezione del territorio e della biodiversità, la gestione sostenibile e la valorizzazione dei servizi forestali ecosistemici, il sequestro del carbonio atmosferico e gli impatti del cambiamento climatico e dell’inquinamento, le utilizzazioni forestali, la produzione di bio-carburanti e bio-energia da biomasse forestali, l’agroselvicoltura, il telerilevamento e il monitoraggio degli ecosistemi forestali, il paesaggio e l’uso del suolo, gli incendi forestali. I partecipanti sono stati oltre 250, con 93 presentazioni orali e quasi 130 poster. Al termine del congresso, l’assemblea dei Soci SISEF ha deciso che il prossimo Congresso Nazionale SISEF si terrà a Firenze nel 2015.

2) Nei giorni 18 / 19 aprile 2013 si è tenuta la seconda giornata Ciras presso la sezione di Colture Arboree del DiSPAA dell’Università di Firenze. L’evento è stato organizzato da GRM Strumenti in collaborazione con il GdL SISEF Inquinamento e Foreste, ed ha visto la partecipazione di circa 40 partecipanti, con seminari teorici e prove pratiche sul nuovo analizzatore di scambi gassosi Ciras 3.

3) Il GdL collabora con ENEA per organizzare il convegno nazionale ‘Gli impatti dell’inquinamento atmosferico sugli ecosistemi naturali e antropici’, 23-24 gennaio 2014, Roma. Si tratta di un momento di confronto e riflessione sulle varie attività portate avanti dai gruppi di ricerca italiani, per migliorare le relazioni tra i diversi gruppi e formulare proposte sempre più attuali nei tavoli di discussione europea. L’evento è sponsorizzato del progetto LIFE FO3REST. Informazioni su programma, modulo di registrazione e contatti sono disponibili al sito http://www.enea.it/it/enea_informa/events/lifeforest_22-23gen14/ENEARoma

4) Nel 2013, la mailing list del GdL ha diffuso 6 messaggi contenenti informazioni relative a convegni, corsi, offerte di impiego, e notizie ambientali. Gli iscritti al GdL non sono cambiati rispetto al 2012.

Seconda Giornata Ciras

Nei giorni 18 / 19 aprile 2013 si terrà la seconda giornata Ciras presso la sezione di Colture Arboree del DiSPAA (ex Ortoflorofrutticoltura) dell’Università di Firenze (Polo scientifico di Sesto Fiorentino). La giornata è organizzata in collaborazione con il GdL SISEF Inquinamento e Foreste. Gli interessati a partecipare sono pregati di comunicarlo al dott. Filippo Rossi all’indirizzo info@gmrstrumenti.com.

PROGRAMMA
18 Aprile 2013 (ore 9.30 – 17.00)
Corso sull’utilizzo del Ciras 2 – Ciras 1 (dr. Filippo Rossi – GMR Strumenti)
Presentazione CIRAS 3 (Mike Doyle – PP Systems USA)
19 Aprile 2013 ( ore 9.30 – 13.00)
Test in campo per utenti Ciras 1- Ciras 2
Diagnostica
Prova in campo nuovo Ciras 3

Gli utenti Ciras sono invitati a presentarsi con il loro strumento in data 19 Aprile

Situazione Iscritti GdL “inquinamento e Foreste”

Gli iscritti al GdL sono 120, di cui il 31% ha sede al Nord Italia, il 58% al Centro, l’8% al Sud isole incluse e il 3% all’estero, cosi’ distribuiti: 32% Università, 8% Ministeri, 13% ARPA, 8% CNR, 5% Regioni, 5% Province, 12% altri Enti Pubblici, 17% privati. La rappresentanza femminile è stabile al 44%.

Gli aderenti al GdL devono indicare un indirizzo di posta elettronica presso il quale ricevere le informazioni, e possono utilizzare la mailing list per diffondere ogni informazione in loro possesso che ritengono interessante per il GdL.

Per aderire, manda un messaggio a Elena Paoletti <e.paoletti@ipp.cnr.it>

Sessione ‘Clima e Foreste: quali scenari di impatto, mitigazione e adattamento?, VIII Congresso SISEF

Dal 4 al 7 Ottobre 2011, si è tenuto a Rende (CS) l’VIII Congresso Nazionale S.I.S.E.F. ‘Selvicoltura e Conservazione del Suolo’. I GdL Inquinamento e Cambiamento Climatico hanno organizzato la Sessione ‘Clima e Foreste: quali scenari di impatto, mitigazione e adattamento?’ in cui sono state presentate 9 relazioni orali.

Leggi il resto dell’articolo

Seminario: Fire smoke and air quality management and research: common perception and consequent directives in United States Federal Agencies

La consapevolezza che il fumo proveniente dagli incendi boschivi puo’ costituire un serio problema per l’inquinamento atmosferico e’ andata crescendo negli scorsi anni. Negli Stati Uniti, le leggi sulla qualita’ dell’aria regolano i fuochi prescritti e gli incendi non controllati. Con il progredire dei cambiamenti climatici, il problema si aggravera’. Il seminario ha discusso normative, gestione forestale e necessita’ di ricerca in questo settore.

Leggi il resto dell’articolo

Seminario: seminario dal titolo: Air pollution increases forest susceptibility to wildfire

Il 3 aprile 2009, presso l’Accademia dei Georgofili, Firenze, la Dott.ssa Nancy E. Grulke, del Fire Lab U.S.D.A. Forest Service – Riverside, California, ha tenuto un seminario dal titolo: Air pollution increases forest susceptibility to wildfire.

Leggi il resto dell’articolo

Convegno: Effetti dell’ozono sulla vegetazione: monitoraggio, ricerca e politica nei paesi mediterranei

Il 22 Febbraio 2008, si è tenuta a Torino la giornata di studio “Effetti dell’ozono sulla vegetazione: monitoraggio, ricerca e politica nei paesi mediterranei”, organizzata dalla Regione Piemonte nell’ambito del progetto Interreg IIIB VEGETPOLLOZONE “Cooperazione transnazionale: danni da ozono sulla vegetazione.

Leggi il resto dell’articolo

Seminari su ozono e piante in città

Il 22 e 24 Maggio 2007 presso il Dipartimento di Biologia Vegetale dell’Università La Sapienza (Roma), il prof. William J. Manning del Department of Plant, Soil and Insect Sciences, University of Masschusetts, Editor-in-Chief of Environmental Pollution, ha tenuto i seguenti due seminari: Assessing the impact of ambient ozone on plants: problems and progress; Plants in the city: how do they manage?

Leggi il resto dell’articolo

Convegno: Ozono e vegetazione: il contributo della ricerca italiana

Nel 2006, il GdL ha patrocinato il primo incontro della Rete Informativa su Ozono e Vegetazione che si è tenuto a Pisa il 24 Novembre.

Leggi il resto dell’articolo

Giornata di intercalibrazione strumentale

Chi lavora con strumenti per la misura degli scambi gassosi o della fluorescenza, si sarà senza dubbio posto il problema della comparabilita’ dei dati ottenuti con strumenti diversi.

Leggi il resto dell’articolo

RIO-VEG

Durante il 2005, una serie di riunioni ha evidenziato le potenzialità connesse ad un’azione co-ordinata dei ricercatori italiani sul tema ozono e vegetazione.

Leggi il resto dell’articolo

Convegno: Deposizioni atmosferiche in aree forestate italiane

La composizione chimica delle precipitazioni in aree remote e’ specchio della qualita’ di fondo dell’aria che respiriamo ed esercita effetti sensibili sugli ecosistemi forestali. Negli ultimi anni, l’acidita’ totale e il carico di zolfo delle piogge sono andati diminuendo, mentre la quantita’ di composti azotati e’ tanto aumentata da superare spesso i livelli critici sul territorio nazionale. L’effetto complessivo di questa sorta di “fertilizzazione” e’ ancora tutto da definire. Viceversa, la normativa che disciplina il Diritto dell’Ambiente ha bisogno di informazioni scientifiche indipendenti, che permettano una chiara codifica dei comportamenti da rispettare. Di questo e d’altro (metodologie, risultati, relazioni causa-effetto) si e’ discusso al convegno nazionale “Deposizioni atmosferiche in aree forestate italiane” organizzato da SISEF e CNR presso il Corpo Forestale dello Stato (20 maggio 2005).

Leggi il resto dell’articolo

Convegno: Cambiamento climatico e inquinamento: Effetti sulle formazioni boschive Meridionali

Convegno Nazionale
CAMBIAMENTO CLIMATICO E INQUINAMENTO: EFFETTI SULLE FORMAZIONI BOSCHIVE MERIDIONALI

Matera, 5 Maggio 2004

Palazzo dell’Annunziata, Piazza Vittorio Veneto

Leggi il resto dell’articolo

Seminario: Un approccio statistico per stimare l’assorbimento di ozono e valutare gli effetti di stress idrico e ozono sulla fotosintesi in un pino mediterraneo

Nel Novembre 2001, Nancy Grulke, USDA Forest Service, Riverside, California, USA, ha tenuto a Firenze un seminario sulle applicazioni di un modello statistico alla stima dell’assorbimento di ozono in una specie mediterranea.

Leggi il resto dell’articolo

Sessione “Inquinamento e Foreste” al III° Congresso Nazionale SISEF (Viterbo)

La V riunione del GdL si è tenuta a Viterbo, come sessione parallela, nell’ambito del III Congresso Nazionale SISEF (15-18 ottobre 2001) ed ha visto la presentazione di 6 relazioni orali e di 1 poster.

Leggi il resto dell’articolo

Convegno: Ozono e Foreste

Il primo giugno 2001, si è tenuta a Pisa la giornata di studio “Ozono e Foreste”, organizzata congiuntamente dalla Società Italiana di Patologia Vegetale (SIPaV), dalla Facoltà di Agraria dell’Università di Pisa e dal Gruppo di Lavoro “Effetti dell’inquinamento sugli ecosistemi forestali” della Società Italiana di Selvicoltura ed Ecologia Forestale (SISEF), a cui hanno partecipato circa 150 intervenuti.

Leggi il resto dell’articolo

Convegno: Danni alla vegetazione costiera ed inquinamento da tensioattivi

Nel 2000, Il Gruppo di Lavoro si è riunito per la III volta ai Giardini Botanici Hanbury di Ventimiglia (Imperia), con un convegno dal titolo “Danni alla vegetazione costiera ed inquinamento da tensioattivi”, al quale hanno partecipato una trentina di interessati provenienti da tutta Italia, ma anche da altri paesi del mediterraneo (Francia e Spagna), appartenenti sia al mondo della ricerca che dell’industria e della pubblica amministrazione.

Leggi il resto dell’articolo

Gite organizzate dal GdL “Inquinamento e Foreste”

(1) Escursione a Cala Violina

Nel 1999 si è tenuta la prima gita organizzata dal Gruppo di Lavoro. I partecipanti (circa una diecina) hanno visitato il sito permanente di monitoraggio di Cala Violina (Gr), hanno esaminato le problematiche dei rilievi di campo, visionato i raccoglitori, discusso le tecniche dei vari rilievi (floristico, micologico, ecofisiologici) ed affrontato la salita sulla torre di rilevamento di neo installazione; ma soprattutto si sono goduti una splendida giornata di sole, magnifici panorami, e l’ultimo bagno di mare della stagione. Leggi il resto dell’articolo

Seminari sulle applicazioni del telerilevamento

Nel 1999, si è tenuta a Firenze, la II riunione del GdL. Un sentito ringraziamento va all’IROE-CNR, che ci ha ospitato nella sua sede, ed alle autrici dei due seminari, Dr. Simonetta Paloscia (Uso di tecniche a microonde per il monitoraggio delle caratteristiche del terreno e della vegetazione) e Dr. Giovanna Cecchi (Uso di tecniche laser per il controllo della vegetazione).