Presentazione GdL: Selvicoltura

Caro Collega,

ho il piacere di comunicarTi che, nell’ambito della SISEF, è stato costituito un Gruppo di lavoro sulla Selvicoltura.
Tale proposta nasce dall’esigenza di valorizzare il ruolo della SISEF nella ricerca e nella sperimentazione relative a questo settore delle scienze forestali che svolge un ruolo fondamentale in quanto è lo strumento di conciliazione tra le esigenze ecologiche della foresta e le esigenze economiche e sociali e può rappresentare il punto nel quale le conoscenze ecologiche, le tecniche gestionali, le aspettative economiche e sociali convergono e cercano un incontro.
Gli obiettivi di questo Gruppo di lavoro sono quelli di aumentare e migliorare gli scambi e le sinergie tra i ricercatori che lavorano nel settore e, soprattutto, favorire il trasferimento di conoscenze e di reciproche aspettative tra il mondo della ricerca ed i tecnici forestali liberi professionisti o che lavorano nelle diverse amministrazioni che si occupano di selvicoltura. Il Gruppo di lavoro sulla Selvicoltura lavorerà in stretto coordinamento con gli altri Gruppi di lavoro della SISEF ed in particolare con il Gruppo di lavoro ?Comunicazione e divulgazione? ed il Gruppo di lavoro ?Arboricoltura da legno?.
Il Gruppo di lavoro vuole favorire:

  • la diffusione di informazioni, esperienze e idee sia tra i ricercatori sia tra le diverse regioni e realtà locali italiane anche mediante l’organizzazione di seminari e convegni;
  • la costituzione di gruppi di lavoro multidisciplinari per favorire il raggiungimento di significativi progressi nella ricerca e nell’applicazione pratica e per la partecipazione a progetti di ricerca nazionali ed internazionali inerenti le foreste di montagna;
  • i contatti ed il trasferimento delle informazioni tra il mondo della ricerca e gli Enti, le Istituzioni e le Amministrazioni che, a diverso titolo, operano sul territorio.
  • il trasferimento dell’informazione sulle attività selvicolturali anche ai non addetti ai lavori ed all’opinione pubblica.

La selvicoltura è un argomento di grande attualità: in questi ultimi decenni sono aumentate e si sono diversificate le aspettative sociali ed alle foreste è attualmente richiesto di svolgere numerose funzioni. Le richieste provengono da fruitori o da categorie sociali che hanno un’idea della foresta e delle aspettative, nei confronti di questa, molto diversificate. Per questo motivo la gestione selvicolturale dei popolamenti forestali è molto difficile non solo tecnicamente, ma anche per gli inevitabili conflitti etici e sociali che l’utilizzo e la conservazione della foresta suscitano.
Le diverse iniziative politiche a livello internazionale degli ultimi 10 anni sono una testimonianza dell’importanza che questo bene ha attualmente sia nell’economia, sia nell’immaginario collettivo delle società umane. Sono ormai di uso corrente termini come ?biodiversità? e ?gestione sostenibile? che fino a pochi anni orsono erano conosciute solo da pochi addetti ai lavori.
A questa ricchezza di iniziative di carattere politico non sempre corrisponde un adeguato riscontro di provvedimenti a favore della applicazione di una gestione sostenibile della foreste e, soprattutto, si osserva la mancanza di una adeguata informazione della pubblica opinione sulle problematiche inerenti la gestione ed il mantenimento della funzionalità delle foreste. ?Pensare globalmente ed agire localmente? è una delle affermazioni che in questi anni hanno avuto maggiore successo ed agire localmente, con riferimento alle foreste, significa fare della selvicoltura.
Ne consegue che è di fondamentale importanza riunire gli sforzi di tutti coloro che si occupano di selvicoltura al fine di migliorare la conoscenza dei problemi e la diffusione delle informazioni e di ampliare la massa critica necessaria per affrontare le nuove tematiche.
Il Gruppo di lavoro è aperto a tutti gli interessati, soci e non soci della SISEF, quali selvicoltori, botanici, biologi, ecologi ed ecofisiologi, paesaggisti, entomologi e patologi, genetisti, tecnologi del legno, esperti di dendrometria e di auxologia, modellisti, pedologi, idrologi, economisti, utilizzatori, amministratori, funzionari di Enti pubblici e privati, tecnici e professionisti.
Pertanto, in relazione alla specifica competenza, saremmo lieti se Tu potessi contribuire alla costituzione ed allo sviluppo del Gruppo di lavoro e potessi rendere partecipe di questa iniziativa ogni collega che ritieni possa essere interessato. Inoltre, è gradito ogni suggerimento ed idea che possa essere utile per la formazione e la crescita del Gruppo medesimo.
Chi desidera aderire a questa iniziativa è pregato di inviarne comunicazione allo scrivente che, in qualità di coordinatore provvisorio, provvederà ad organizzare la prima riunione del Gruppo, nel corso della quale saranno discusse e meglio precisate le linee operative e sarà nominato il coordinatore definitivo. Uno spazio di discussione su questo Gruppo sarà inoltre previsto nel 3? Congresso della SISEF che si svolgerà ad ottobre a Viterbo.
Con i più cordiali saluti
Il coordinatore del GdL
Renzo Motta
Dip.AGROSELVITER, Università di Torino
Via Leonardo da Vinci 44, 10095 GRUGLIASCO (TO)
Tel. ++390116708640, Fax ++390116708734
e-mail: rmotta.selv@iol.it

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...